Falò d’Ottobre – Barbera Superiore

Dopo il suo Timorasso brut ecco che Cascina i Carpini sfodera un altro colpo sicuramente vincente, il Barbera dei Colli Tortonesi Superiore.

Su ogni etichetta dei suoi vini, Paolo Ghislandi mette una poesia, ecco quella del Falò d’Ottobre:

“Un vino d’oro splendeva nei bicchieri che ci inebbriò l’amore, nei tuoi occhi neri, fuoco in una radura s’incendiò. (A.Bertolucci)”

e questo Barbera è poesia.

L’ho abbinato ad un bel bollito, l’insieme mi ha ricordato il calore di una serata invernale, dove fuori tutto è nebbia e ci si rintana in una vecchia trattoria piena di profumi, calore, il fuoco di un caminetto, gente schietta che chiacchiera e ride ma mai fastidiosamente.

Il Falò d’Ottobre ha un bel colore brillante nel bicchiere, una frutta matura si sente al naso insieme a tabacco e vaniglia. Al palato il corpo è deciso, ben strutturato e con una buona morbidezza.

Un altro applauso meritato al buon Ghislandi che ama i vini che crea e la passione si sente dentro ogni bevuta.

Questa voce è stata pubblicata in degustazione, vino biologico e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.